martedì 6 gennaio 2015

A Belen Rodriguez: Presentarsi in bikini a un funerale non è una bella idea!

Belen Rodriguez ricorda Pino Daniele, nel giorno della triste scomparsa del cantautore, e lo fa pubblicando una foto di lei in bianco e nero in cui più che il suo viso dispiaciuto si notano le sue tette in bella mostra... e sui social network si scatena “la caccia alla strega” dove la strega è Belen…


…eppure… 
eppure, Belen, per un attimo io sono stato dalla tua parte perché sbaglia chi dice che la tua foto sia inappropriata al testo di “Quando”, che io stesso ho definito una bellissima poesia d’amore
in quelle parole ci sono tutte le fasi dell’amore, c’è il cuore che palpita, l’anima che freme e il corpo che brama un altro corpo “dove sono i tuoi occhi e la tua bocca”… e tu mostri un bel corpo che si presta al desiderio dove il bianco e nero ne risalta ancor più la bellezza della posa.
…a ben vedere, anche nel video della canzone c’è una Francesca Neri bellissima e succinta… perché quella canzone parla del fuoco dell’amore che brucia tutto e il sesso calza a pennello ma…


Belen… la foto potrebbe anche far la sua degna figura vicino a quelle meravigliose parole ma è sbagliata la tempistica, tremendamente sbagliata:
se quell’accostamento tu l’avessi fatto il 4 Gennaio non ci sarebbe stato nulla da dire anzi… ma il 5 Gennaio è stato troppo tardi per essere apprezzata... 
perché presentarsi in bikini a un funerale non è proprio quel che si dice un'ottima idea!

Puoi averlo fatto con le migliori intenzioni ma non puoi biasimare chi ti ha accusato di stupidità, protagonismo, mignotteria ecc… a molti è sembrato che tu volessi rubare la scena alla memoria di un pezzo di storia della musica italiana che ci abbandona mostrando “il vil seno”. 






Alla stessa stregua, quindi, sono da considerarsi tristi tutti coloro che come ha detto Fiorella Mannoia “vogliono essere protagonisti sulle disgrazie altrui”
quelli che salutano chi se ne va ricordando quanto da lui fossero apprezzati, quasi come se dicessero “Se stimavate lui dovreste stimare anche me”, 
quelli dicono che addio parlando di loro stessi:

*


ammetti il tuo errore di valutazione Belen e farai pace con il mondo (forse)


K



*Emma Marrone e solo un'esempio di coloro che non hanno esitato a mettere la parola "Io" fra le righe dell'addio.
Ognuno esprime il proprio dolore come più gli viene naturale e ogni dolore è rispettabile...
ma sarebbe giusto lasciare i fari puntati solo su chi ci lascia o accostandoci un bel ricordo...
purtroppo l'ego è una brutta bestia e sfrutta anche il dolore per manifestarsi.






Nessun commento:

Posta un commento

...E TU... COSA NE PENSI?

..LA TUA OPINIONE E' IMPORTANTE!

Si prega di firmare i commenti (anche solo con il nome) e di rispettare le idee altrui! Gli insulti verranno bannati.